Mancata notifica del presunto debito tributario: illegittima l’esclusione dalla procedura di gara

È illegittima l’esclusione dalla procedura di gara del concorrente nei confronti del quale il Comune non dimostra la notifica dell’avviso di accertamento di un debito TARI: è quanto affermato dal TAR Puglia, Lecce, sez. II, nella sent. 21 settembre 2021, n. 1372.

Come è noto, infatti, l’art. 80, comma 4, del Codice dei contratti pubblici (Decreto Legislativo n. 50/2016) dispone l’esclusione dell’operatore economico in caso di omesso pagamento di imposte e tasse per un importo superiore a 5.000 euro, ma al contempo richiede che tale omissione sia definitivamente accertata: conseguentemente, secondo i giudici, tale accertamento definitivo non sussiste nel caso di difetto di prova relativo alla notifica dei relativi avvisi di accertamento (nel caso specifico, gli uffici non erano riusciti a produrre gli estremi della notifica per un debito TARI e non avevano ancora notificato, ma solo “prodotto”, il relativo avviso di accertamento per un altro debito TARI riferito ad una diversa annualità).

 

Condividi!