Sostituzione del Presidente dimissionario del Consiglio Comunale

Il Presidente dimissionario del Consiglio Comunale deve essere sostituito attraverso la nomina di un nuovo Presidente, scelto fra i consiglieri, tutti ugualmente eleggibili, non essendo possibile che il vicepresidente vicario svolga la funzione del dimissionario fino alla conclusione del mandato: è quanto affermato dal Ministero dell’Interno in un parere del 22 marzo 2021 (consultabile integralmente al seguente link: https://dait.interno.gov.it/pareri/98853).

Secondo gli esperti del Ministero, la funzione di supplenza nei casi di “assenza” o di “impedimento” del presidente da parte del vicepresidente si esercita solo nel caso di impedimento oggettivo del presidente in costanza del mantenimento della propria carica e al fine di dare continuità all’ufficio rivestito; diverso è il caso delle dimissioni che comportano necessariamente la previa convocazione di una nuova seduta per l’elezione del presidente.

Condividi!