Assegnati i contributi in favore dei Comuni per progetti di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile

Il Ministero dello Sviluppo Economico con il decreto 14 maggio 2019, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha adottato il provvedimento di assegnazione dei contributi stanziati dal Decreto Crescita in favore dei Comuni, per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.

Detti contributi ammontano complessivamente a 500milioni di euro e sono assegnati in considerazione del numero degli abitanti. Il contributo assegnato oscilla da 50mila euro per i Comuni fino a 5mila abitanti a 250mila euro per i Comuni con popolazione superiore a 250mila abitanti.  Gli enti beneficiari, pena la perdita del contributo, dovranno avviare i progetti relativi a investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile entro la data del 31 ottobre 2019.

In particolare come si legge nel testo della D.Dirett. 14 maggio 2019 del Mise, i contributi sono così assegnati:

  • ai Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 50.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 5.001 e 10.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 70.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 90.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 20.001 e 50.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 130.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 50.001 e 100.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 170.000,00;
  • ai Comuni con popolazione superiore compresa tra 100.001 e 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 210.000,00;
  • ai Comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 250.000,00; 

 

 

 

Condividi!