Le note relative alla revisione dei residui non sono da allegare al bilancio di previsione

Le dichiarazioni di responsabilità e/o le note scritte rese dai responsabili dei servizi del Comune in merito alla revisione dei residui attivi e passivi, idonee a giustificare il mantenimento o l’eliminazione degli stessi, non devono essere allegate allo schema di bilancio di previsione: è quanto affermato dal TAR Campania, Salerno, sez. I, nella sent. 24 luglio 2018, n. 4945, nella quale è stato ricordato che tali documenti non sono contemplati nell’allegato 4.1, punto 9.3, del Decreto Legislativo n. 118/2011 quali allegati obbligatori al bilancio di previsione.

Condividi!