L’IVA NEGLI ENTI LOCALI
Interdata Cuzzola Srl

L’ art. 1 del citato D.P.R. 633/1972, norma istitutiva dell’IVA, individua i presupposti di applicazione dell’imposta che valgono tanto per i soggetti privati quanto per le PP.AA. con la differenza sostanziale che riguarda il sorgere del momento impositivo.
I presupposti per l’applicazione dell’IVA sono tre e vengono di seguito elencati e trattati brevemente:
• Presupposto oggettivo;
• Presupposto soggettivo;
• Presupposto territoriale.
Per delimitare, le ipotesi di soggettività passiva nell’Pubblica Amministrazione si fa riferimento sia alla normativa nazionale (art. 4 del DPR 633/72) che a quella Comunitaria (art. 4 par. 5 della VI direttiva CEE). La Pubblica Amministrazione riveste lo status di soggetto passivo, nel momento in cui svolge attività commerciali con il requisito dell’abitualità, escludendosi, pertanto le operazioni meramente occasionali. Il requisito dell’abitualità si concretizza mediante lo svolgimento, sistematico e ripetitivo di una pluralità di atti economici diretti alla produzione o allo scambio di beni e servizi.

Maggiori informazioni saranno disponibili sulla nostra rubrica di aggiornamento settimanale. Per ricevere informazioni sull’iscrizione al servizio potete contattarci al seguente indirizzo di posta elettronica: direzione@cuzzola.it.

Condividi!