Opportuna l’assistenza di un advisor per le operazioni finanziarie particolarmente complesse che interessano il Comune

In tutti i casi in cui un Ente locale non disponga al suo interno di adeguate conoscenze in ordine alle operazioni finanziarie particolarmente complesse, è opportuno che il medesimo proceda alla selezione, mediante procedura di evidenza pubblica, di un advisor dotato di particolare competenza finanziaria, il quale decida il contenuto e la tipologia dell’operazione e procedere successivamente ad una distinta gara per la scelta dell’intermediario finanziario con cui concludere l’operazione: così si è espressa la Corte dei Conti, sez. Liguria, nella deliberazione n. 7 del 26 gennaio 2018.

Condividi!