Fondo Crediti Dubbia Esigibilità
Interdata Cuzzola Srl

Il Decreto del 20 maggio 2015 del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha apportato alcune correzioni ed aggiornamenti al d.lgs. n. 118/2011, stabilendo due grandi principi : il primo principio si riferisce al fatto che in sede di calcolo del FCDE nel rendiconto non dovrebbero esserci problemi, nel senso che ,considerando i bilanci costruiti per cassa, i residui attivi e passivi formatisi non dovrebbero generare andamenti differenti rispetto agli anni precedenti, in quanto è stata sterilizzata la quota di crediti di difficile esazione grazie all’accantonamento effettuato nel bilancio di previsione; il secondo, invece, si riferisce al fatto che l’accantonamento nei bilanci di previsione cresce da una quota iniziale del 36% del primo anno al 100% dall’anno 2019.

Per la redazione del FCDE gli enti locali potranno prediligere tre metodi: ordinario pieno, ordinario ridotto, semplificativo.

Maggiori informazioni saranno disponibili sui nostri bollettini settimanali. Per maggiori notizie sull’iscrizione al servizio potete contattarci al seguente indirizzo di posta elettronica: direzione@cuzzola.it

Condividi!