La reimputazione dei residui

Una volta terminata la fase del riaccertamento straordinario diventa molto importante la fase successiva ovvero monitorare costantemente l’effettiva maturazione dei crediti e soprattutto individuare la correlazione tra entrate e spese reimputate, al fine di garantire la corretta gestione del fondo pluriennale vincolato.

Infatti il loro mancato conseguimento rischierebbe di compromettere non solo gli equilibri di bilancio ma anche la corretta applicazione delle nuove regole contabili al fine di garantire anche gli equilibri del patto di stabilità interno.

Sicuramente però la fase in cui maggiormente potrà essere monitorata più facilmente tale situazione ovvero l’effettiva esigibilità dei residui attivi reimputati è l’assestamento.

 

Condividi!