LA FATTURA ELETTRONICA

 

 

Il soggetto emittente dovrà creare  le  fatture  elettroniche  in formato XML, cristallizzare il documento informatico apponendovi  una  firma digitale (oppure una firma elettronica qualificata),  e  successivamente trasmetterla al  Sistema  di  Interscambio  preposto  alla  ricezione  delle

fatture elettroniche e al loro successivo smistamento agli uffici della P.A. competenti alla ricezione.

La trasmissione delle fatture elettroniche al SDI  (così come dal SDI alla P.A.), potrà essere  svolta  anche  tramite  l’ausilio  di “intermediari”,  cioè  operatori  che,  interfacciandosi  con  il  SDI,   ne agevolino sia il processo di produzione  e  trasmissione  della  fattura  in formato XML,  sia  l’intera  attività  di  conservazione  sostitutiva  delle fatture elettroniche e dei messaggi scambiati.

Condividi!