SBLOCCA PAGAMENTI DURC RETRODATATO

Per la liquidazione dei pagamenti sbloccati dal Dl 35/2013, la regolarità contributiva doveva esserci alla data dell’emissione della fattura non pagata o altro equivalente documento di richiesta di pagamento, e non alla data dell’effettivo pagamento, come peraltro previsto dalla prassi vigente, in attuazione del Dpr 207/2010. Quindi nei riguardi delle imprese che vantano crediti nei confronti delle p.a., l’accertamento della regolarità finalizzata all’emissione del Durc per la liquidazione degli stessi crediti, va condotta prendendo a riferimento la situazione aziendale esistente alla data dell’emissione della fattura non pagata o altro equivalente documento di richiesta di pagamento, senza considerare scoperture successive. È con riferimento a tale data quindi che deve essere operato l’invito alla regolarizzazione o l’intervento sostitutivo da parte della stazione appaltante. L’inail in una nota del 31 luglio scorso spiega la procedura relativa.

.

Condividi!