Assistenza fiscale e modello 770/2013 (1)

I prossimi adempimenti annuali, dopo la fase di elaborazione e consegna dei cud (ai dipendenti ed agli assimilati) e delle certificazioni dei compensi (ai lavoratori autonomi), sono
– la predisposizione del modello 770;
– l’assistenza fiscale.
Entrambi gli adempimenti sono concentrati nel prossimo mese di luglio, ma occorre organizzarsi per tempo, per la mole di lavoro che richiedono, soprattutto la quadratura dei versamenti delle ritenute per il modello 770.

Il termine per la presentazione (meglio trasmissione) del modello 770, sia ordinario sia semplificato, è il 31 luglio.

Dal canto nostro attraverso cinque articoli che si succederanno nelle prossime settimane cercheremo di offrire un supporto agli uffici stipendi degli enti.

Le regole generali per i modelli 770

Il modello 770 si compone di due parti, in relazione ai dati in ciascuna di esse richiesti:
il MOD. 770/ semplificato (nel quale vanno esposti i dati relativi ai compensi di lavoro dipendente, assimilato ed autonomo)
il MOD. 770/ordinario (nel quale vanno esposti i dati relativi alle indennità di esproprio ed ai contributi in conto capitale erogati alle imprese).

La prima parte, quella relativa al Modello semplificato è ormai snellita, rispetto al passato, in quanto i dati richiesti ai fini previdenziali e assistenziali vengono riportati sinteticamente poiché comunicati mensilmente all’Inps mediante gli appositi modelli.

Il modello 770/semplificato deve essere utilizzato dagli Enti locali sostituti d’imposta, e dalle Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2012 nonché gli altri dati contributivi (Inpdap ed Inps) ed assicurativi (Inail) richiesti. Detto modello contiene i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai soggetti cui sono stati corrisposti in tale anno redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati contributivi, previdenziali ed assicurativi e quelli relativi all’assistenza fiscale prestata nell’anno 2012 per il periodo d’imposta precedente.

Il modello 770/ordinario deve essere utilizzato dagli Enti locali sostituti d’imposta, e dalle Amministrazioni dello Stato, per comunicare i dati relativi alle ritenute operate su indennità di esproprio e contributi alle imprese.

Condividi!