Utilizzo ferie pregresse per emergenza Covid-19: non vi rientrano quelle del 2020

Con nota prot. n. DPF/27465 del 9 aprile 2020, il Dipartimento per la Funzione Pubblica ha chiarito sul corretto utilizzo delle ferie pregresse per i dipendenti pubblici durante l’emergenza epidemiologica in atto.

Come è noto, l’art. 87 del Decreto Cura Italia (DL 17 marzo 2020, n. 18) consente alle amministrazioni di far utilizzare ai lavoratori le ferie pregresse nei casi in cui il ricorso al c.d. lavoro agile non sia possibile; con la nota indicata, il Dipartimento ha chiarito che con la locuzione “ferie pregresse” devono intendersi le ferie maturate negli anni precedenti fino al 2019 e non ancora fruite, mentre restano escluse quelle relative al 2020, come peraltro indicato anche nella circ. n. 2 del 1° aprile 2020 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e riguardante le misure contenute nel citato Decreto Cura Italia.

Condividi!