Bilancio di previsione 2020/2022: differimento al 31 marzo 2020

Sulla G.U. n. 295 del 17 dicembre 2019 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Interno 13 dicembre 2019, con il quale è stato disposto il differimento dal 31 dicembre 2019 al 31 marzo 2020 del termine per l’approvazione del bilancio di previsione 2020/2022 da parte degli enti locali, ai sensi dell’art. 151 del TUEL (Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267).

Il differimento, richiesto dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dall’UPI (Unione Province d’Italia), è motivato dalla considerazione che “gli enti locali in sede di predisposizione dei bilanci di previsione 2020/2022, non dispongono ancora in maniera completa di dati certi in ordine alle risorse finanziarie disponibili, in quanto la legge di bilancio per l’anno 2020 è in corso di approvazione ed il decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124 recante «disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili», è in corso di conversione”.

Ricordiamo che, nella seduta dell’11 dicembre 2019, la Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali aveva già espresso parere favorevole al rinvio.

 

Condividi!