Direttiva sulla separazione contabile delle società a controllo pubblico

Come è noto, il TUSP (Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica) prevede, all’art. 15 comma 2, l’adozione di direttive sulla separazione contabile e la verifica del loro rispetto nonché in materia di trasparenza.

La struttura addetta al monitoraggio, istituita presso il MEF, ha reso noto di aver adottato la Direttiva sulla separazione contabile, la quale delinea le regole per la rendicontazione delle voci economiche e patrimoniali delle società a controllo pubblico che svolgono attività economiche tutelate da diritti speciali o esclusivi e definendo, inoltre, l’informativa necessaria per i soggetti tenuti al controllo del rispetto dei principi di concorrenza.

Tali società sono tenute ad adottare un sistema di contabilità analitica che consenta di assicurare un flusso di informazioni certe e dettagliate sulla loro situazione economica e patrimoniale, in maniera distinta per singole attività economiche e comparti.

 

Condividi!