Dichiarazione errata dei redditi 730/2019: possibile il re-invio con le correzioni

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in caso di invio del 730 con errori, è possibile annullare la dichiarazione inviata e procedere all’invio, tramite l’applicazione web, di una nuova dichiarazione a partire dal 28 maggio. Tuttavia, chiarisce ancora l’Agenzia, l’invio online della nuova dichiarazione e l’annullamento della precedente può essere effettuato entro il 20 giugno.

Va inoltre specificato che, una volta annullato il 730, all’Agenzia delle Entrate non risulta presentata alcuna dichiarazione e, pertanto, il contribuente dovrà necessariamente provvedere a trasmetterne una nuova, altrimenti la dichiarazione risulterà omessa.

Dopo il 20 giugno 2019, non sarà più possibile inviare online la nuova dichiarazione ma è comunque possibile correggerla presentando al Caf o al professionista abilitato un 730 integrativo, entro il 25 ottobre (ma solo nel caso in cui 730 integrativo risulti essere una dichiarazione più favorevole al contribuente) oppure trasmettendo, mediante l’applicazione web, il modello Redditi correttivo entro il 30 settembre o il modello Redditi integrativo dopo il 30 settembre 2019.

Condividi!