L’albergatore è responsabile per l’imposta di soggiorno riscossa ma non versata al Comune

L’albergatore che riscuote l’imposta di soggiorno dai clienti ma omette di versare le relative somme al Comune risponde di danno erariale dinanzi alla Corte dei conti: è il principio evidenziato dalla Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 19654 del 24 luglio scorso.

Ciò in quanto, rispetto alla suddetta imposta, l’albergatore si configura quale agente contabile.

Condividi!