Nuova rimodulazione del piano e residui passivi

Con delibera n. 19/2018 la Corte dei conti della Campania ha risollevato la questione di legittimità costituzionale del comma 434, legge 232/2016 che permette agli enti locali entrati in procedura di riequilibrio finanziario prima dell’approvazione del rendiconto 2014, di rimodulare o riformulare il piano entro il 31 maggio 2017. Mediante la riformulazione del piano, viene data agli enti la possibilità di coprire in 30 anni anche il nuovo disavanzo derivante dalla revisione straordinaria dei residui, effettuata con i criteri vigenti prima dell’armonizzazione contabile.

Condividi!