La tassazione ai fini dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo di un contratto d’appalto stipulato tra Comune ed un’organizzazione di volontariato

Segnaliamo ai lettori la soluzione offerta dall’Agenzia delle Entrate (provv. n. 158/E del 21 dicembre 2017) in risposta ad un interpello ordinario ex art. 11 comma 1 lett. a) dello Statuto del contribuente su una questione fiscale di interesse per i Comuni: la tassazione, ai fini dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo, di un contratto d’appalto stipulato fra l’Ente locale ed un’organizzazione di volontariato.

In sintesi, il Comune che ha proposto il quesito aveva affidato in appalto il servizio di mantenimento e custodia dei cani e gatti randagi ad un’associazione di volontariato, regolarmente iscritta nel Registro delle organizzazioni di volontariato della Regione ed operante fuori campo IVA; dovendo procedere alla stipula del relativo contratto e alla conseguente registrazione, l’Ente locale ha chiesto chiarimenti sulle modalità di tassazione del suddetto atto ai fini dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo, alla luce delle modifiche normative introdotte in materia per le organizzazioni di volontariato dal Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, recante il “Codice del Terzo settore”.

Maggiori informazioni saranno disponibili sulla nostra rubrica settimanale. Per ricevere notizie sull’iscrizione al servizio potete contattarci al seguente indirizzo di posta elettronica: direzione@cuzzola.it

Condividi!