Tares circolare 1 DF
Il versamento  della  prima  rata  potrebbe  essere  anticipato rispetto all’attuale scadenza di luglio   e  quello  relativo  all’ultima rata potrebbe essere posticipato rispetto alla scadenza di ottobre. Se il comune non  interviene  con  una propria delibera a modificare la scadenza delle rate della TARES, il termine per il versamento delle rate di gennaio, aprile e  luglio  resta  fissato  a luglio, mentre l’ultima rata scadrà  nel  mese  di ottobre 2013, dovendosi in questo caso applicare quanto previsto per  l’anno 2013 dal citato comma 35 dell’art. 14. La norma impone ai comuni, a tutela del  contribuente,  di pubblicare la deliberazione di modifica delle scadenze e  del  numero  delle

rate, anche sul sito web istituzionale  del  comune  stesso,  almeno  trenta giorni prima della data di versamento. Tale deliberazione rientra  nell’ambito  delle competenze attribuite al consiglio comunale, ai sensi  dell’art.  14,  comma 22, lett. e), del D. L. n. 201 del 2011. Deliberazione che

può, comunque, essere  adottata  anche  nelle  more  della  regolamentazione comunale del nuovo tributo, come precisa espressamente la lett. a) del comma 2 dell’art. 10 del D. L. n. 35 del 2013.

Condividi!