Opportuna l’adozione del regolamento comunale sulle spese di rappresentanza

Ancorché non strettamente obbligatoria, è opportuna l’adozione, da parte del Comune, di un regolamento sulle spese di rappresentanza: è quanto ribadito dalla Corte dei conti, sez. reg. di controllo per l’Abruzzo, nella delib. n. 309/2021/PRSE, depositata lo scorso 8 settembre.

Secondo i giudici contabili, l’opportunità di detta adozione è conseguenza del fatto che tali spese, non essendo direttamente collegate all’ordinaria attività gestionale dell’ente locale, possono sottrarre risorse diversamente destinabili a garantire migliori servizi al cittadino.

L’adozione di un regolamento in materia, data la natura facoltativa e non necessaria delle spese di rappresentanza, da considerarsi recessive rispetto ad altre spese della Pubblica Amministrazione, permette, oltre all’osservanza dei principi di trasparenza e di imparzialità, una gestione amministrativa – contabile in linea con le norme adottate in precedenza, inserite nella più ampia programmazione dell’Ente, garantendo l’efficacia dell’attività ordinaria e un costante monitoraggio del livello della spesa.

Condividi!