Contributo ARERA: il contributo deve essere versato entro il 15 dicembre 2020

Con la determinazione n. 73/DAGR/2020 del 16 novembre 2020, ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha comunicato che il termine del versamento del contributo da parte di tutti i soggetti obbligati ed operanti nei settori dell’energia elettrica, del gas, dei servizi idrici e del ciclo dei rifiuti è fissato al 15 dicembre 2020.

Tra i destinatari dell’obbligo di versamento e comunicazione del contributo di funzionamento dell’Autorità vi sono i Comuni che svolgono e gestiscono in economia il servizio di gestione dei rifiuti urbani (o uno o più servizi che lo compongono).

L’aliquota del contributo, per l’anno 2020, per i soggetti operanti in Italia nel settore dei rifiuti, è pari allo 0,30 per mille dei ricavi relativi all’anno 2019 risultanti dall’ultimo bilancio approvato.

Per i Comuni interessati, la base imponibile cui applicare l’aliquota stabilita dalla deliberazione 358/2020/A è data dalla base dei ricavi desumibili dal Piano Economico Finanziario (PEF), deliberato dai Comuni entro il termine per l’approvazione del bilancio di previsione, riconducibili all’effettiva quota di attività svolte al netto delle quote attribuibili ai servizi non ricompresi nel perimetro tariffario dell’Autorità.

Ricordiamo, infine, che i Comuni che svolgono esclusivamente l’attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti e/o l’attività di spazzamento e lavaggio delle strade senza altresì svolgere nessuno dei servizi di gestione dei rifiuti (in tal caso affidati a un gestore esterno) sono esentati dall’obbligo di versamento del contributo in discorso.

 

Condividi!