Regolamento del canone patrimoniale unico per i Comuni: la scadenza è il 31 dicembre 2020

 

Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2020 (Legge n. 160/2019) ha istituito il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (canone unico), che riunisce in una sola forma di prelievo le entrate relative all’occupazione di aree pubbliche e la diffusione di messaggi pubblicitari; il relativo regolamento comunale dovrà essere approvato entro il 31 dicembre 2020, fatta salva un’eventuale proroga legata all’emergenza epidemiologica in atto.

Detto canone unico dev’essere istituito dai Comuni, dalle Province e dalle Città metropolitane in sostituzione di TOSAP (la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche), la COSAP (il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche), l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni, il canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari e qualunque canone ricognitorio o concessorio previsto da norme di legge e dai regolamenti comunali e provinciali, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi.

Condividi!