Enti in riequilibrio con piano approvato: procedure esecutive sospese fino al 30 giugno 2021

 

L’art. 53, comma 9, del DL. n. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto, convertito con la Legge n. 126/2020), in considerazione della situazione straordinaria di emergenza sanitaria derivante dalla pandemia da COVID-19, ha stabilito, fino al 30 giugno 2021, la sospensione di tutte le procedure esecutive intraprese nei confronti degli enti locali per i quali sia stato approvato il piano di riequilibrio pluriennale di cui all’art. 243-bis del TUEL (Decreto Legislativo n. 267/2000).

La norma testè richiamata precisa, altresì, che:

  • le procedure esecutive eventualmente intraprese in violazione della sospensione non determinano vincoli sulle somme né limitazioni all’attività del tesoriere;
  • la sospensione si applica anche ai provvedimenti adottati dai commissari nominati a seguito dell’esperimento delle procedure previste dal Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104), nonché agli altri commissari ad acta a qualunque titolo nominati.

Fra le prime ordinanze che hanno dato applicazione concreta alla suddetta norma, ricordiamo la n. 11144 del 30 ottobre 2020 del TAR Lazio, Roma, sez. II bis.

 

 

Condividi!