Durc negativo: valore vincolante per la stazione appaltante

Data la natura di un atto pubblico facente piena prova fino a querela di falso (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, 4 maggio 2012, n. 8), il DURC negativo è vincolante per la stazione appaltante: è il principio affermato dal TAR Lombardia, Milano, sez. I, nella sent. 25 maggio 2020, n. 923, secondo cui, dinanzi al rilascio di un DURC negativo, la stazione appaltante deve considerare senz’altro grave la violazione contributiva e, conseguentemente, adottare i provvedimenti sanzionatori conseguenti (nel caso specifico, annullamento dell’autorizzazione al sub-appalto precedente concessa in attesa del documento richiesto).

Secondo i giudici, in tal caso, non rilevano le questioni prospettate dall’interessato, quali quelle attinenti alla quantificazione della violazione, alla regolarità contributiva con altri istituti previdenziali, alla scusabilità dell’omissione per errore materiale nell’invio della documentazione contabile o all’affidamento riposto nella regolarità del DURC precedente, in mancanza della comunicazione del preavviso di accertamento negativo da parte della Cassa edile.

Condividi!