Enti in predissesto: recupero delle rate delle anticipazioni non restituite

La Direzione Centrale del Dipartimento della Finanza locale del Ministero dell’Interno ha informato che le rate di restituzione delle anticipazioni (ex artt. 243-ter e 243-quinquies del Tuel, art. 33 del decreto legge n. 66 del 2014 e art. 14 del decreto legge n. 113 del 2016, in scadenza il 31 marzo e il 30 aprile 2019) non versate dagli Enti interessati entro la data del 16 luglio 2019, sono state comunicate all’Agenzia delle Entrate per il recupero secondo la procedura prevista dall’articolo 1, comma 129, della legge 24 dicembre 2012 n. 228 che prevede per gli enti in ritardo, la restituzione a rate degli importi concessi loro a titolo di anticipazione di cassa per ripianare situazioni di predissesto a valere del Fondo di rotazione.

Gli eventuali versamenti realizzati dopo il 17 luglio 2019, saranno calcolati a scomputo delle rate di restituzione con scadenza il 30 ottobre 2019 o il 31 marzo 2020.

 

Condividi!