E-fattura: deleghe agli intermediari

Con la risoluzione n. 62/2019 del 26 giugno 2019, l’Agenzia delle Entrate ha previsto, in aggiunta alle funzioni di ricerca, consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche, la possibilità di aderire, anche tramite un intermediario delegato, al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o di recedere dal servizio stesso, indicando nel provvedimento le modalità di adesione ai servizi di delega.

Dopo l’adeguamento del modulo per il conferimento/revoca delle deleghe agli intermediari per l’utilizzo dei servizi di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche, ricordiamo che, con il provvedimento del 30 maggio scorso, l’Agenzia delle Entrate ha cambiato i termini entro cui poter aderire al servizio, ovvero dal 1° luglio 2019 e fino al 31 ottobre 2019, onde consentire agli intermediari delegati al servizio prima del 21 dicembre 2018 di avere il tempo di acquisire una nuova delega dal contribuente, comunque necessaria per usufruire del servizio.

La risoluzione precisa che l’invio del nuovo modulo produce un aggiornamento automatico soltanto dei servizi per i quali si comunica la delega, senza che il modulo presentato in precedenza debba essere revocato.

Con la delega al servizio di “accreditamento e censimento dispositivi”, l’intermediario viene abilitato ad accedere anche all’area “Corrispettivi” del portale Fatture e Corrispettivi relativa al singolo cliente.

Condividi!