MinSviluppoEconomico-1024x536

Assegnati i contributi in favore dei Comuni per progetti di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile

Il Ministero dello Sviluppo Economico con il decreto 14 maggio 2019, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha adottato il provvedimento di assegnazione dei contributi stanziati dal Decreto Crescita in favore dei Comuni, per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile.

Detti contributi ammontano complessivamente a 500milioni di euro e sono assegnati in considerazione del numero degli abitanti. Il contributo assegnato oscilla da 50mila euro per i Comuni fino a 5mila abitanti a 250mila euro per i Comuni con popolazione superiore a 250mila abitanti.  Gli enti beneficiari, pena la perdita del contributo, dovranno avviare i progetti relativi a investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile entro la data del 31 ottobre 2019.

In particolare come si legge nel testo della D.Dirett. 14 maggio 2019 del Mise, i contributi sono così assegnati:

  • ai Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 50.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 5.001 e 10.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 70.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 90.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 20.001 e 50.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 130.000,00;
  • ai Comuni con popolazione compresa tra 50.001 e 100.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 170.000,00;
  • ai Comuni con popolazione superiore compresa tra 100.001 e 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 210.000,00;
  • ai Comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 250.000,00; 

 

 

 

20190327_122950

Fattura semplificata: aumentata la soglia per l’emissione

Con il D.M. 10 maggio 2019 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è stata aumentata la soglia, da 100 euro a 400 euro, per l’emissione della fattura semplificata, la quale è caratterizzata dalla richiesta di meno elementi informativi essendo infatti sufficiente indicare, al posto dei dati identificativi del cessionario o committente (stabilito nel territorio dello Stato), solo il numero di partita IVA dello stesso oppure il codice fiscale, ed annotare soltanto la descrizione dei beni ceduti e dei servizi resi.

Va sottolineato che la procedura della fatturazione semplificata non incide nell’attività di verifica che risulta in ogni caso agevolata già dall’introduzione dell’obbligo generalizzato di fattura elettronica.

 

logo

Interdata Cuzzola S.r.l.

Via del Gelsomino, 37

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 01153560808

REA RC116134

Cap. Soc. 10.000 € i.v.

pec direzione@pec.cuzzola.it

email info@cuzzola.it

tel +39 0965 28125

fax +39 0965 187 0378

Copyright 2018 © All Rights Reserved

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Cliccando su Accetto, scrollando questo messaggio o continuando la navigazione, consenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy

Politica dei cookie di questo sito in ottemperanza alla direttiva del Garante della Privacy

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. A tale proposito se hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email all'indirizzo info@cuzzola.it

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.cuzzola.it

Chiudi