ANAC

Anticorruzione: in arrivo la piattaforma informatica per l’analisi dei Piani triennali

Presentata lo scorso 9 maggio la piattaforma informatica per la lettura e l’analisi dei Piani triennali di prevenzione della corruzione, realizzata dall’ANAC con la collaborazione dell’Università Tor Vergata di Roma e dell’Università della Campania.

Una piattaforma informatica che sarà operativa nei prossimi mesi, nella quale saranno raccolti i piani triennali anticorruzione e i relativi aggiornamenti annuali delle PA. Il nuovo strumento faciliterà il lavoro dei Responsabili della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (Rpct) all’interno delle singole amministrazioni e quello dell’ANAC, sia nell’analisi qualitativa dei piani, sia nei compiti istituzionali di monitoraggio che a quest’ultima competono, favorendo la rilevazione di eventuali “inadempienze”.

Il nuovo sistema informatico che l’Autorità sta elaborando consentirà il caricamento online dei Piani triennali delle varie amministrazioni e il loro aggiornamento annuale, come previsto dalla normativa vigente.

Come ha affermato il Presidente dell’ANAC Cantone, “Grazie alla piattaforma, infatti, l’Autorità anticorruzione potrà contare sulla sistematicità delle informazioni raccolte, conoscere le criticità dei Piani e migliorare di conseguenza la sua attività di supporto alle amministrazioni. Oggi più che mai, come dimostrano anche recenti episodi di cronaca, si rende evidente quanto sia importante applicare la legislazione anticorruzione all’interno della Pubblica amministrazione per prevenire la commissione di reati. La prevenzione è un antidoto fondamentale. I Responsabili, ai quali spetta la predisposizione del Piano triennale, sono il perno di questo sistema e a loro va tutto il nostro sostegno”.

Con riferimento alla modalità di trasmissione dei Piani, l’ANAC ha sottolineato che l’unica possibile sarà quella effettuata attraverso il sistema informatico dedicato, denominato “Perla Pa”: pertanto, i Piani inviati con modalità diversa (email, posta elettronica certificata o posta ordinaria) non saranno presi in considerazione dall’Autorità.

 

 

20190411_165512

Dichiarazione errata dei redditi 730/2019: possibile il re-invio con le correzioni

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in caso di invio del 730 con errori, è possibile annullare la dichiarazione inviata e procedere all’invio, tramite l’applicazione web, di una nuova dichiarazione a partire dal 28 maggio. Tuttavia, chiarisce ancora l’Agenzia, l’invio online della nuova dichiarazione e l’annullamento della precedente può essere effettuato entro il 20 giugno.

Va inoltre specificato che, una volta annullato il 730, all’Agenzia delle Entrate non risulta presentata alcuna dichiarazione e, pertanto, il contribuente dovrà necessariamente provvedere a trasmetterne una nuova, altrimenti la dichiarazione risulterà omessa.

Dopo il 20 giugno 2019, non sarà più possibile inviare online la nuova dichiarazione ma è comunque possibile correggerla presentando al Caf o al professionista abilitato un 730 integrativo, entro il 25 ottobre (ma solo nel caso in cui 730 integrativo risulti essere una dichiarazione più favorevole al contribuente) oppure trasmettendo, mediante l’applicazione web, il modello Redditi correttivo entro il 30 settembre o il modello Redditi integrativo dopo il 30 settembre 2019.

logo

Interdata Cuzzola S.r.l.

Via del Gelsomino, 37

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 01153560808

REA RC116134

Cap. Soc. 10.000 € i.v.

pec direzione@pec.cuzzola.it

email info@cuzzola.it

tel +39 0965 28125

fax +39 0965 187 0378

Copyright 2018 © All Rights Reserved

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Cliccando su Accetto, scrollando questo messaggio o continuando la navigazione, consenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy

Politica dei cookie di questo sito in ottemperanza alla direttiva del Garante della Privacy

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. A tale proposito se hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email all'indirizzo info@cuzzola.it

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.cuzzola.it

Chiudi