ministero interno

Proroghe adempimenti enti locali

Il Ministero dell’Interno, con il comunicato n. 2 del 29 aprile 2019, ha reso noto che la Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali, nella seduta del 24 aprile 2019, ha espresso parere favorevole alla richiesta dell’ANCI per un ulteriore differimento del termine, dal 30 aprile al 31 luglio 2019, per gli enti locali con procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, ai fini dell’approvazione del bilancio di previsione 2019/2021.

Ancora, il Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli affari Interni e Territoriali, sempre con comunicato stampa del 29 aprile, ha annunciato che la medesima Conferenza ha espresso parere favorevole, per i comuni colpiti da gravi eventi sismici, alle seguenti proroghe:

  1. dal 31 marzo al 30 aprile 2019, del termine per la certificazione del saldo, calcolato con il criterio di competenza, tra le entrate finali e le spese finali dell’anno 2018, di cui all’art. 1, comma 466, della legge n.232 del 2016;
  2. dal 25 gennaio al 31 maggio 2019, del termine previsto dal decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 21 novembre 2018 per la restituzione del questionario di cui all’art. 5, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 26 novembre 2010, n.216, denominato FC40U – Questionario unico per i comuni, le unioni di comuni e le comunità montane delle regioni a statuto ordinario e per i comuni, le unioni di comuni della Regione Siciliana, ai fini del monitoraggio e della revisione dei fabbisogni standard e delle relative funzioni fondamentali;
  3. dal 30 aprile al 30 giugno 2019, il termine per la deliberazione del rendiconto 2018, comprendente il conto del bilancio, il conto economico e lo stato patrimoniale.

 

730

730 Precompilato: la compilazione assistita del quadro E

Partirà venerdì 10 maggio la possibilità per tutti i contribuenti di accedere alla compilazione assistita del quadro E, attraverso il sistema elaborato dall’Agenzia delle Entrate, al fine di semplificare la fase di modifica ed integrazione del 730 precompilato.

Si tratta di una compilazione semplificata messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per inserire spese detraibili o oneri deducibili dal reddito.

Evidenziamo che tutte le somme riportate non possono essere quelle già presenti nel 730 precompilato.  Nel caso in cui gli importi siano stati inseriti senza errori, al fine di evitare ripetizioni, si ignorerà il passaggio. Invece, nel caso in cui le spese principali siano presenti ma imprecise, si dovrà procedere alla modifica e alla correzione del 730. Dunque, nel Quadro E, dovranno essere riportati solo gli importi non ancora considerati dall’Agenzia delle Entrate.

Quindi, per modificare ed integrare il modello 730 precompilato 2019, i contribuenti potranno scegliere tra due differenti modalità:

  • quella tradizionale di compilazione e correzione, ossia inserire o rettificare direttamente gli importi degli oneri sostenuti, riportandoli nei relativi campi del quadro E;
  • quella nuova di compilazione assistita, attraverso la quale sarà possibile inserire i dati relativi a spese non presenti nella dichiarazione dei redditi, usufruendo  direttamente dell’aiuto dell’Agenzia delle Entrate ed utilizzando la procedura appositamente prevista online sul sito. I dati aggiunti o rettificati si troveranno automaticamente inseriti nel quadro E della dichiarazione dei redditi.

Riassumendo, la compilazione assistita del 730 precompilato è possibile dal 10 maggio 2019, mentre la scadenza del termine per la presentazione del modello 730 precompilato 2019 è il 23 luglio 2019.

 

 

logo

Interdata Cuzzola S.r.l.

Via del Gelsomino, 37

89128 Reggio Calabria (RC)

partita IVA 01153560808

REA RC116134

Cap. Soc. 10.000 € i.v.

pec direzione@pec.cuzzola.it

email info@cuzzola.it

tel +39 0965 28125

fax +39 0965 187 0378

Copyright 2018 © All Rights Reserved

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Cliccando su Accetto, scrollando questo messaggio o continuando la navigazione, consenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy

Politica dei cookie di questo sito in ottemperanza alla direttiva del Garante della Privacy

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. A tale proposito se hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email all'indirizzo info@cuzzola.it

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.cuzzola.it

Chiudi